La pulizia delle orecchie

Pubblicato da SIMBA IL RE DELLA CROCCHETTA il

L'udito dei nostri amici a 4 zampe è molto importante, perciò è nostra premuro doverci prendere cura di tutto il suo appartato acustico.
Purtroppo, per causa di una vera e propria impossibilità fisica, il cane non è in grado di tenere pulito da solo le proprie orecchie, e ha quindi bisogno dell’aiuto del padrone.
Se pensate di sottovalutare l’accumulo di sporcizia nelle orecchie, in particolare nei cani dalle orecchie lunghe e pendule, state sbagliando di grosso.
Questa è spesso causa di problemi che variano dal cattivo odore alle otiti.
Pulire le orecchie del nostro fedele amico non è affatto difficile, ora vediamo cosa fare e quali sono i problemi più frequenti.
 
Solitamente si verifica lo stato delle orecchie almeno una volta alla settimana, nei casi con problemi o malattie croniche anche ogni 2/3 giorni, sotto cura, invece, ogni singolo giorno.
Solitamente la sporcizia si presenta un po’ come il nostro cerume, ma facciamo molta attenzione al colore e all’odore.
Se il cerume è di colore marrone scuro o tendente al nero ed odora di lievito, nella maggior parte dei casi si tratta di infezione.
 
Per la pulizia delle orecchie e la cura di otiti o malattie, esistono dei prodotti appositi, come salviette, spray o soluzioni.
 
Per eseguire l’eliminazione della sporcizia utilizzare con molta cura e cautela un cotton-fio c ruotatelo. Far rilassare un attimo il cane con un bocconcino e poi passare all’orecchio successivo.
Al termine della procedura, coccolate e premite il vostro amico a 4 zampe, così facendo renderete questa esperienza per lui piacevole.
Ora non resta che divertirvi insieme.
SIMBA IL RE DELLA CROCCHETTA

Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →